L'arte in lettere

Friedensreich Hundertwasser

Ció che mi ha sempre un po’ infastidito di Vienna è che ovunque si guardi è tutto grigio.

Le case poi, in particolare sono o grigie, o bianche o di colori molto neutri e vedere case colorate tutte insieme è una cosa cosi fuori dal comune che, nei rari casi dove si trovano, diventano attrazioni turistiche (vedi le case colorate di Innsbruck)

Ecco perchè oggi voglio parlarvi di un uomo che ha lasciato un segno pieno di colore in questa grigia cittá: Hundertwasser.

Chi era Hundertwasser

Friedrich Stowasser, nome d’arte Friedensreich Hundertwasser Regentag Dunkelbunt, fu un uomo semplice.
Un architetto, pittore, scultore ed ecologista austriaco di origini ebraiche. Egli visse in giro per tutto il mondo, lasciando una traccia di se ad ogni suo passaggio, difatti e’ possibile ammirare le sue particolari architetture un po’ in giro per tutto il mondo. Dall’Austria, al Giappone sino alla Nuova Zelanda.

A Vienna e’ possibile ammirare la sua architettura in quattro diversi edifici sparsi per la citta’, ammirare i suoi quadri in un museo dedicato ad esso e fare acquisti in un mini villaggio tutto a tema Hundertwasser.
Tuttavia,  non troverete alcuna casa natale dell’artista perche’, avendo vissuto per tanto tempo in giro per il mondo, non ha mai avuto un’effettiva casa a Vienna.

Hundertwasser Haus

La piu’ famosa opera a Vienna sono di certo le case popolari di Huntertwasser, e nel caso abbiate pochi giorni da spendere a Vienna, e’ anche quella che consiglio assolutissimamente di non perdere.

Dove si trova

La casa si trova nel distretto di Landstrasse, semplice da raggiungere da qualsiasi parte di Vienna vi troviate, o a piedi, o prendendo il tram numero 1 o numero 0 sino alla fermata  Radetzkyplatz .
Come vedete, anche il museo si trova molto vicino, per cui potrete pianificare di visitare entrambi in una sola giornata.

La loro storia

Le case popolari di Hundertwasser sono state costruite nel 1986 insieme all’architetto Krawina, per questo motivo a volte ci si riferisce ad esse come le Huntertwasser – KrawinaHaus.
Esse sono l’opera piu’ famosa dell’artista perche’ fu il primo edificio a venir costruito con questo tipo di stile. 
L’idea di Huntertwasser era di creare queste case piene di verde e di colori per poter rallegrare e rendere le giornate migliori a quelle persone che sarebbero andate ad abitarci.
Per questo motivo ogni casa ha un piccolo terrazzino o balcone pieno di piante e verde, inoltre al centro dell’edificio si trova un giardinetto con alberi maestosi .
Tuttavia non e’ possibile ammirare l’interno delle case perche’ tutt’oggi sono ancora usate come case popolari.

Vivere nelle case di Hundertwasser

Se vi stiate chiedendo come poter avere anche solo un piccolo appartamento nell’edificio, sappiate che, oltre a dover vivere a Vienna da tanto tempo, avrete bisogno di specifiche condizioni per poter entrare nella lista d’attesa delle case popolari.
In particolare affinche’ ve ne venga assegnata una di quelle di Huntertwasser dovrete essere persone particolarmente affezionate al mondo dell’arte e della natura.
Nel sito delle informazioni riguardanti le case (Huntertwasserhaus Info) viene comunque anche specificato che, chiunque abbia la possibilita’ di accaparrarsi uno di questi appartament, non la lascia poi cosi facilmente.
Comunque sia sembra che all’interno siano delle normali case, senza alcune decorazioni specifiche se non per le mattonelle presenti nei bagni.
Per i piu’ curiosi, nello shop dedicato nello stesso edificio delle case, si puo’ guardare un mini documentario dedicato agli interni.

Hundertwasser Village

Di fronte alle case troverete il villaggio di Huntertwasser, una piccola citta’ nella citta’, dove, chiunque, persino i non amanti della fotografia, si ritroveranno a scattare foto ad ogni angolo.

All’interno ci si trova come in una piccola piazzetta di paese, con i vari negozietti ad ogni angolo ed un bellissimo bar al centro del villaggio.
Ma fate attenzione ai particolari, come al bancone del bar, dalle quali torri, una cascata scorre per tutto il tavolo.

All’interno del villaggio troverete anche un mini museo gratuito dove poter ammirare una piccola collezione delle opere del pittore ma, cio’ che non dovete assolutamente perdervi, sono i bagni !
Scendete le scale per i bagni anche se non dovete andarci… la cascata all’ingresso vi lascera’ a bocca aperta.

Hundertwasser Museum

La caffetteria del museo

Il museo di Hundertwasser si trova molto vicino alle case, come ho gia’ detto qualche (tante) righe piu’ in su, ed oltre alla mostra permanente dedicata al pittore, molto spesso ospitano anche opere di altri artisti.

Io ad esempio sono stata alla mostra dedicata a Paul McCartney della fotografa, nonche’ sua moglie, Linda McCatney.
Le mostre sono naturalmente a pagamento ma l’ingresso al museo e’ gratuito.

Questo perche’ nel retro potrete trovare un giardinetto ed un Cafe’ dove potervi riposare tra le bellezze di questa architettura.

Inceneritore di Spittelau.

L’ultimo nella lista delle opere di Hundertwasser a Vienna e’ l’inceneritore di Spittelau, il quale, consiglio di visitare solo nel caso in cui abbiate davvero tanto tempo da trascorrere a Vienna.

L’inceneritore si trova sulla fermata della metropolitana di Spittelau, raggiungibile sia con la linea U6 che con la linea U4.
Di esso, in realta’, Hundertwasser ridisegno soltanto la facciata nel 1987 dopo un incendio che la distrusse.
L’inceneritore e’ ancora funzionante e fornisce calore al nuovo ospedale posizionato poco distante.
Nel caso in cui abbiate voglia di vederlo, potrete passeggiarci tutto intorno per poi magari arrivare ai canali del danubio dove potervi rilassare un po’.

Come sempre spero di avervi suscitato un po’ di curiosita’ verso questa bellissima citta’, che alla fine, un po’ di colore ce l’ha… grazie ad Hundertwasser !!

Alice (:

0 commenti

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: