My life in Vienna

Turisti a Vienna: 10 cose da non fare !

A Vienna è arrivata l’estate, si può dire, anche se l’estate Viennese non è proprio quello che avete in mente voi, ma fa comunque caldissimo ( a volte), c’è l’afa (sempre) e l’umidità che ti fa rimanere attaccata al letto.
Con l’estate sono arrivati anche i turisti, in particolare i nostri chiassosi, ma cari, turisti italiani, i quali non sono molto amati dagli austriaci per alcuni semplici errori che ci accomunano. Eccomi allora con la lista delle cose da non fare assolutamente a Vienna.

Non attraversare con il rosso. Ebbene si, non attraversate con il rosso, anche se le strade sono vuote e non passa nessuno, non fatelo perchè potreste beccarvi una multa o di essere rimproverati dagli stessi che aspettano con voi il fatidico verde o da passanti.

Camminare sulla pista ciclabile. Mai camminare sulla pista ciclabile, questa probabilmente la metterei al primo posto tra le cose da non fare assolutamente a Vienna.
Ovunque, anche nei quartieri piu’ lontani dal centro i marciapiedi sono divisi in due. La pista ciclabile non è solo per le bici ma anche per chiunque usi qualsiasi altro mezzo a ruote e vi assicuro che se camminerete nella loro zona inizieranno a gridarvi di spostarvi già da mezzo metro prima che si avvicinino a voi.

Non lasciare la mancia al ristorante. Questo è sicuramente uno dei motivi principali per cui a volte non siamo ben visti. In Austria è un dovere lasciare la mancia, che sia piaciuto o no il servizio ma, anche io, nonostante abiti qui già da un po’, faccio molta fatica a lasciarla. Se però non lo si fa si viene visti come dei maleducati.

Pretendere che tutti parlino l’italiano. Per potervi far capire meglio l’importanza di questo consiglio vi racconto un aneddoto che mi è successo a lavoro, durante la quale una cliente italiana, uscendo dal negozio è caduta e si è fatta male alla caviglia sostenendo di non poter piu’ camminare e chiedendomi di chiamarle un’ambulanza.
La signora era accompagnata dal marito ma nessuno di loro parlava inglese o tedesco per cui mi pregarono di accompagnarli all’ospedale per poter comunicare con i dottori ma ovviamente il mio capo non mi lasciò uscire da lavoro anticipatamente per andare all’ospedale con degli sconosciuti e men che meno potevo stare in ambulanza con loro dato che non erano nè parenti nè amici. Non auguro a nessuno di essere in una situazione simile ma è solo per farvi capire quanto sia importante parlare almeno un minimo di inglese e non pretendere che tutti sappiano la vostra lingua perchè non è così.

Andare a cena tardi. Le cucine dei ristoranti chiudono alle 22.00, vi dico solo questo. Per cui affrettatevi ad andare a cena e non pensateci all’ultimo minuto, se no vi finisce in un Fast food, e già. Ma forse questo non è un grande problema per tutti gli italiani, ma di certo per noi meridionali si !!

Visitare solo il centro. Non visitate solo il centro città, Vienna è molto altro, come ad esempio il Donauinsel, un’isola artificiale costruita sul Danubio dove d’estate è bellissimo passeggiare e bere qualcosina lungo il fiume perchè si, quei canali che vedete nel centro non è mica il Danubio, eh.

Acqua. In Austria, solitamente, non si compra l’acqua, che voi siate al ristorante o semplicemente in Hotel, l’acqua la si beve direttamente dal rubinetto di casa perchè è acqua potabile che arriva direttamente dalle montagne. Molti di voi potranno dirmi che i tubi sono sporchi, che chi lo sa da dove passa…. ma intanto io la bevo da 3 anni e ancora non sono morta. Per questo motivo l’acqua è molto costosa, specialmente al ristorante.
Per cui ordinate semplicemente della ‘ Leitungswasser‘ e vedrete che è molto buona.

Gridare ed essere chiassosi. Questa è proprio una caratteristica di noi italiani, l’essere chiassosi e rumorosi, caratteristica che magari a volte sarebbe bello lasciare a casa e provare ad esserlo un po’ meno. Come noterete se mai verrete a visitare questo paese, qui la gente non fa rumore ed è molto silenziosa. Provate ad evitare quelle tipiche scenate italiane dove i genitori rimproverano il figlio di fronte a tutti in piazza ed evitate assolutamente di dare uno schiaffo a vostro figlio per non so quale motivo, perchè in quel caso potrebbe persino arrivare la polizia.

Non acquistare il biglietto dei mezzi pubblici. Nonostante all’ingresso della metropolitana non ci siano nè tornelli nè controllori, sconsiglio vivamente di non acquistare il biglietto e fare ‘all’italiana’ perchè nel caso in cui vi becchino non saranno molti carini con voi. Difatti la multa è di 60 euro, se potrete pagarla in quell’istante, se no vi verrà mandata a casa e aumenterà di ben 100 euro !

Non prenotare la fermata del bus. Questa vale per lo piu’ per tutti coloro che per qualche circostanza dovranno prendere un autobus notturno. Prenotate sempre la fermata perchè non sempre il bus si fermerà.

E tutto qua, spero di esservi stata utile. Se state pianificando di visitare questa città, tenete conto di queste cose e tutto andrà per il meglio.

Alla prossima.

Alice (:

0 commenti

  • Simone

    Post simpatico.
    Sono stato a Vienna una quindicina di anni fa e non la ricordavo così….. rigida. Eppure, da buon italiano, ho schiamazzato, ho viaggiato sui mezzi senza biglietto, attraversavo sempre con il rosso….. Scherzi a parte, visto che non l’hai inserita tra le cose da non fare, la prossima volta chiederò al bar di Vienna una bella granita di gelsi (sai com’è, sono tornato da poco dalla tua Sicilia….).

    • unasicilianasottolaneve

      Grazie mille!
      Purtroppo non so come fosse quindici anni fa per cui non posso fare paragoni, in generale però è una città un po’ rigida su certi aspetti. Mentre per quanto riguarda lo schiamazzare, bè non lo trovi scritto in metropolitana, ma se chiedi a qualche austriaco ti dirà che non ci sopportano ahahha.

      Per quanto riguarda la granita, è vero, ma almeno ogni tanto si trovano dei posti dove servono degli ottimi cannoli !

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: