My life in Vienna

Burocrazia: Cosa serve per vivere a Vienna

Ultimamente Vienna si sta popolando sempre piu’ di italiani in cerca di nuove possibilita’, per cui ho pensato di scrivere questo post, questa linea guida, queste… informazioni, facciamola semplice, sui documenti per vivere a Vienna.

Per nostra fortuna, siamo cittadini europei, quindi oltre ad un documento valido che sia la carta d’identita’ o il passaporto, non avremmo bisogno di altro, ma alle lunghe non bastera’ solo questo.

Meldzettel.

Il Meldzettel e’ il primo documento ufficialmente da fare una volta arrivati in citta’ ed aver trovato una casa o una stanza. E’ un documento con il quale si registra la propria residenza ed e’ valido per quattro mesi. La registrazione avviene all’ufficio del proprio distretto, chiamato Bezirksamt, con un modulo scaricabile dal sito, ma lo troverete anche nell’ufficio stesso, ed i propri documenti d’identita’. Esso dovra’ tuttavia esser firmato dal padrone di casa !!!

Come potrete notare dal modulo, viene richiesta anche il tipo di religione a cui si appartiene, questo perche’ in Austria esiste una tassa da pagare alla chiesa(Kirchenbeitrag) nel caso in cui si dichiari di essere cattolici.

Anmeldebescheinigung.

Passati i quattro mesi, nel caso in cui decidiate ufficialmente di rimanere a Vienna o in Austria in generale, dovrete fare un’altro documento, dal nome piu’ lungo e complicato, L’Anmeldebescheinigung. Con esso stabilite ufficialmente il domicilio in Austria ed e’ obbligatorio per chiunque abiti nel paese, se no si va in contro a multe. Fare l’Anmeldebescheinigung e’ davvero semplice, basta portare il Meldzettel, un documento valido e la Ecard all’apposito ufficio. Peccato che, almeno per quanto riguarda Vienna, ci sono sempre lunghe attese e orari d’ufficio ristriminziti. Anche in questo caso dovrete presentare un modulo scaricabile dal sito o che potrete trovare anche nell’ufficio stesso. L’Anmeldebescheinigung, a differenza del Meldzettel si fa in uno specifico ufficio di Vienna ed e’ uguale per tutti : l’MA 35 di Arndtstrasse 67 inoltre non e’ gratuito bensi’ costa 15 euro.

Ecard.

La Ecard e’ l’equivalente della tessera sanitaria italiana in Austria solo che, a differenza della tessera sanitaria, viene richiesta ovunque e per qualsiasi tipo di documento ma in se non e’ altro che la registrazione ad una assicurazione sanitaria. Essa la si riceve automaticamente una volta trovato un lavoro, perche’ sara’ il datore di lavoro stesso a sbrigare tutte la questione burocratica che la riguarda. Nel mio caso e’ stato proprio cosi’ e purtroppo non conosco di qualcun* freelancer che ha dovuto richiederla da se. Ma, in caso qualcuno cerchi maggiori informazioni lascio qui il sito ufficiale : Ecard

Iscrizione all’AIRE.

L’AIRE e’ il registro degli Italiani residenti a Vienna. Non tutti gli italiani residenti all’estero sono registrati ma io consiglio di farlo per una serie di motivi, tra cui, i piu’ importanti, secondo me sono : Potrete votare in caso di votazioni, qualsiasi cosa succedda il vostro paese sa dove siete, in caso abbiate bisogno di sbrigare cose burocratiche in italia ed per la pensione. L’iscrizione all’AIRE si fa al Consolato . Che si trova in Ungargasse 43, distretto 1030.

E questo e’ tutto. Ovviamente questi sono i documenti che un qualsiasi cittadino europeo necessita’ per poter vivere a Vienna, ma nel caso in cui si parli di cittadini non EU la situazione potrebbe cambiare un po’.

Dopo aver scoperto quali documenti servono per vivere a Vienna ci serve una casa. Vi lascio allora il link ad un post che ho scritto al riguardo : Trovare casa a Vienna

PS: So che purtroppo tutti i siti linkati sono in inglese ma, quando si tratta di documenti e cose burocratiche in generale, e’ molto difficile trovare documentazione che non sia nella lingua tedesca.

Alla prossima

Alice (:

3 commenti

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: